Come tutti i siti web utilizziamo i cookie. Se continui a navigare accetti la política de privacidad e i cookies.

Suggerimenti

Il ritorno alla routine di sentirsi al sicuro

La pandemia di Coronavirus sta colpendo anche coloro che si dedicano ad arricchirsi a spese del patrimonio altrui e, secondo varie segnalazioni della Polizia nazionale, dall’attuazione delle misure di contenimento si è registrata una notevole diminuzione dei furti nelle nostre città.

In questo post parleremo della necessità di proteggere le nostre case una volta terminato lo stato di allarme.

Il timore di un possibile contagio da Coronavirus mentre commettono i loro misfatti da parte degli stessi criminali ha ridotto la criminalità più di qualsiasi misura mai presa da un’autorità pubblica.

Questa tendenza, che tutti accogliamo con favore, nasconde una domanda a cui solo il tempo saprà rispondere: cosa succederà quando tutto tornerà alla normalità?

A questo proposito, gli esperti di sicurezza non si trovano d’accordo.

Mentre un filone ritiene che le attività criminali richiederanno tempo per tornare ad essere attive, così come i vari settori economici leciti, altri esperti suggeriscono che non appena le strade saranno libere dalla carica virale, i ladri ricominceranno a lavorare a pieno regime.

Da parte nostra, è chiaro che le autorità e le forze di sicurezza stanno lavorando per rendere le nostre strade il più sicure possibile, ma allo stesso tempo vogliamo dare un consiglio a tutti i nostri clienti: le finestre devono essere protette.

Perché questi varchi sono il punto d’ingresso più facile alle nostre case. Per molti anni abbiamo scelto le porte più resistenti agli urti, ma che dire delle finestre?

La chiave è nelle persiane in alluminio estruso, alcune delle quali, come la PS-25R, abbinano la massima sicurezza alle migliori prestazioni di aerazione, in modo che la casa possa godere della massima tranquillità in ogni momento.

Una soluzione molto utile per i momenti di incertezza come quelli che stiamo per vivere.